PERCHÉ “È LA STAMPA, BELLEZZA!”

di Vittorio Emiliani
"È la stampa, bellezza!" È la frase polemica, liberatoria che Humphrey Bogart, direttore di un giornale libero, pronuncia secco al telefono facendo ascoltare al boss il fragore delle rotative che stanno stampando una inchiesta contro le sue speculazioni...
Leggi di più

La prima pagina del Messaggero 1880

Il primo numero de Il Messaggiero del 1878

DUE VOLTE NELLA STORIA DI ROMA IL MESSAGGERO FU PER ANNI E ANNI LA VOCE LIBERA E CHIARA DELLA CAPITALE


di Vittorio Emiliani

I fondatori del Messaggero, fra la fine del 1878 e il gennaio 1879, 140 anni fa, vengono in prevalenza dal Nord …

SEO name

La pagina del “no” a sostegno del referendum per il divorzio

QUEL "NO" CHE FECE EPOCA E LA LUNGA LOTTA CHE PORTÒ AL PATTO INTEGRATIVO


di Oliviero La Stella

Davvero entusiasmanti, quei primi anni Settanta. Ero un giovanissimo giornalista influenzato – come tanti - dallo spirito di cambiamento del Sessantotto...

SEO name

La prima pagina del 3 novembre 1975 sull'omicidio Pasolini

SULL' ESEMPIO DI RIZZA
SI FACEVA CRONACA
"DENTRO" LA CITTÀ PER
CITTADINI, UTENTI, CONSUMATORI


di Vittorio Roidi

C’era una volta. Non nelle favole, perché qui è tutto vero. In dieci anni era cambiato tutto, sia la città sia il giornale. Me ne ero andato alla fine del 1969...

SEO name

I giornalisti della redazione Quartieri

QUANDO I QUARTIERI RACCONTAVANO LA ROMA DI PERIFERIA


di Mauro Piccoli e Gianni Giovannetti

Nel maggio 1984, la Cronaca di Roma guidata da Vittorio Roidi, con Vittorio Emiliani direttore e Silvano Rizza condirettore...

SEO name

La prima pagina sequestrata
di Viva l'Italia Libera il 25 luglio 1943

L'ANTIFASCISMO AL MESSAGGERO DURANTE IL VENTENNIO E LO STORICO SCIOPERO DEL 1944


di Pino Coscetta

Durante il ventennio fascista anche al Messaggero come in molte fabbriche, esisteva una forma di resistenza, di antifascismo non apertamente dichiarato ma largamente praticato...

SEO name

Una manifestazione sindacale per le strade di Roma

DALLA PARTE DEI SINDACATI E DELLA DEMOCRAZIA IN REDAZIONE
FUNZIONAVA COSI'


di Stefania Conti

Anche solo ad immaginarlo, ora, non sembra possibile. Oggi che i contratti sono a termine – e quando è arrivato il termine,
chi s’è visto s’è visto...

SEO name

Leonardo Sciascia, una delle grandi firme del Messagger

LA LINEA SUL CASO D'URSO E L'AEROPLANINO DI LE MONDE CONQUISTARONO SCIASCIA


di Giuseppe Loteta

Il 16 gennaio del 1981 mi telefona Leonardo Sciascia. “Vorrei incontrare il tuo direttore”, mi dice, “e congratularmi con lui”. ...

SEO name

Una veduta di Roma dal Vittoriano

UN GIORNALE SEMPRE CONTRO I “PALAZZINARI” E A FAVORE DI UNA CITTA' VIVIBILE

Il Messaggero ha avuto sin dalle origini una attenzione speciale per i problemi dell'urbanistica a Roma che è divenuta capitale senza avere una vera struttura di servizi pubblici e che sta subendo una...

SEO name

Il Marc'Aurelio del Campidoglio.

AUTONOMIA VERSO IL CAMPIDOGLIO GRAZIE
A EDITORI TUTTI SENZA INTERESSI IN CITTÀ


di Fabio Martini

La credibilità. Per un giornale la credibilità è sempre stata una risorsa decisiva per allargare il proprio “consenso” e per quasi tutto il Novecento Il Messaggero, a giudicare dalla diffusione, è stato ritenuto...

ALLE DUE IN PUNTO LO STATALE BUTTAVA LA PASTA. POI ARRIVARONO I “TICKET”


di Nando Tasciotti

Al telefono, un’impiegata molto irritata: “E’ lei che si occupa di pubblica amministrazione? Le do una notizia: nel mio ufficio, al ministero del Tesoro, ogni giorno cucinano la pasta”.

SEO name

Federico Fellini e Marcello Mastroianni

PER IL CINEMA E IL TEATRO DOVEVAMO ESSERE INFORMATI, VELOCI E MAGARI PRIMI


di Fabio Ferzetti

«Ed eccolo qui il personaggio-rivelazione emerso dalla rassegna di cinema spagnolo che si è appena conclusa. È nato nella Mancia 36 anni fa, si chiama Pedro Almodovar e si autodefinisce provocatoriamente “un miscuglio di Fassbinder e Divine” ...»

SEO name

Auditorium Parco della Musica “Sala S. Cecilia”

CON TEODORO CELLI IL MESSAGGERO FACEVA OPINIONE E CONTRIBUIVA ALLA CONOSCENZA DELLA MUSICA


di Alfredo Gasponi

Sostituire “Fratelli d’Italia” con “Va, pensiero”? Quando, con i primi sussulti leghisti, riaffiorò la vecchia idea di cambiare l’Inno di Mameli mettendo al suo posto il celebre coro del Nabucco di Verdi, Teodoro Celli scese in campo...

SEO name

L'Hotel Select prima di diventare sede del Messaggero

QUANDO IN REDAZIONE LEGGERE STENDHAL AIUTAVA A DIVENTARE BUONI GIORNALISTI


di Marida Lombardo Pijola

«Hai letto Stendhal?» Vittorio Emiliani mi guarda negli occhi, io scuoto la testa, arrossisco, vorrei sprofondare in un abisso: ho 30 anni, il direttore del leggendario Messaggero mi sta proponendo l'assunzione e io non ho letto Stendhal. Vergogna...

SEO name

Un lettore dell'inserto tabloid Abruzzo

DALLE PROVINCE ALLE REGIONI UN GIORNALE NEL GIORNALE

Il Messaggero è stato assai presto un quotidiano diffuso al di là di Roma e al di là del Lazio medesimo. Prima della fine dell'800 ha avuto la sua pagina di Terni città operaia dell'acciaio...

SEO name

Lo stadio del tennis di Santiago del Cile tramutato il lager
che opsitò poi la Coppa Davis vinta dall'Italia nel 1976

LA REDAZIONE DELLO SPORT E LE TANTE BATTAGLIE (VINTE E PERSE) CHE FECERO STORIA


di Giancarlo Baccini

Per tutti gli anni ’70 e per buona parte degli anni ’80, le pagine sportive hanno rappresentato uno dei punti di massima forza del Messaggero...